VOLLEY – Brutta sconfitta interna per la Libertas Martignacco contro lo Studio 55 Ata di Trento

ITAS CITTA’ FIERA MARTIGNACCO (UD)                      0

STUDIO 55 ATA TRENTO                                                3
(20-25, 23-25, 12-25)

 

ITAS CITTA’ FIERA MARTIGNACCO (UD): Caravello (capitano), Giora, Vedovi, Manig, De Stefano, Rucli, Giommarini, Bianchin, Colonello, Figini, Romano, Dian (libero), Castellarin (II libero). All. Jacopo Cuttini e Maria Delpin; Dirigente Erica Rosso.

STUDIO 55 ATA TRENTO: Prandi (capitano), Agostini, Hueller, Festi, Mezzi, Zeni, Bogatec, Filippin, Fontanari, Bottura(libero). All. Marco Mongera e Michele Berti; Dirigente Roberto Prandi.

Arbitri: Deborha Decorti, di Udine; e Giuliano Zambelli Tortoi, di Belluno.

Note: durata set 25, 28, 21.

 

Martignacco (Udine), 1.3.2015 – Netto e inaspettato rovescio interno per  l‘Itas Città Fiera che è stata battuta dallo Studio 55 Ata di Trento per 0-3 (20-25, 23-25, 12-25) e che, seppure con i suoi 26 punti continua a mantenere l’ottava posizione in classifica, vede assottigliarsi il distacco dalla zona più bassa della graduatoria. ‘Una serata negativa – ha commentato la Società di Martignacco – ha contraddistinto la prestazione delle atlete dell’Itas Città Fiera e anche se già dall’inizio del primo set si capiva che la squadra non ingranava e faticava a tenere il passo delle avversarie, questa resa incondizionata resta inspiegabile, se solo si pensa che domenica scorsa a Bologna contro la Coveme Caravello e compagne avrebbero meritato di portarsi al quinto set. Questa sera, invece, a parte il secondo set, la squadra nulla ha fatto per riscattare la sconfitta, seppure di misura, subita all’andata a Trento. I punteggi individuali spiegano questo inatteso risultato e anche segnalando l’assenza dell’indisposta De Stefano, rimasta in panchina, non costituisce un alibi. Speriamo – ha concluso la Società – che si sia trattato di un episodio circoscritto: dispiacerebbe non ripetere la strepitosa prestazione che la squadra aveva espresso nel girone d’andata, rimanendo imbattuta in casa. La Società si scusa di questa serata poco entusiasmante, soprattutto con il numeroso pubblico sempre presente e spera che questo rimanga un singolo episodio e che venga quanto prima cancellato’.

Cuttini ha fatto scendere in campo Giora al palleggio, Bianchin opposto, Caravello e Colonnello all’ala, Figini e Rucli centrali e Dian libero; nell’incontro sono poi state impiegate tutte le atlete disponibili: Giommarini, Manig, Romano e Castellarin. Nel primo set Caravello e compagne hanno controllato il parziale fino al decimo punto, dopodiché le trentine hanno preso il largo, guadagnando 4 punti di vantaggio al secondo tempo tecnico: 12-16 e successivamente 6 punti (15-21); nel finale l’Itas Città Fiera ha avuto una timida reazione, tanto da rendere meno pesante il distacco nel risultato conclusivo che è stato, appunto, di 20-25. Nel secondo set la squadra allenata da Cuttini e Delpin ha cambiato marcia, portandosi subito sul 3-0 e successivamente sul 12-8 al primo tempo tecnico e allungando ancora a 14-9; ben presto, però, le avversarie si sono avvicinate, fino a pareggiare a quota 17. Sul 17-18 Cuttini ha effettuato due cambi: Giommarini per Bianchin e Manig per Giora. Da questo punto in poi i due sestetti si sono controllati punto su punto, ma sfortunatamente sul 22-23 una battuta a rete ha annullato ogni possibilità di reazione, regalando il set alle trentine con il punteggio di 23-25. Anche in questo parziale, la squadra non è riuscita a governare il vantaggio cedendo nella seconda parte del set. Il terzo set non merita commenti: il risultato parla da sé. La squadra si è sciolta come non era mai capitato prima; per contro l’Ata Trento ha disputato una partita con una disinvoltura che ha rivelato un’accurata preparazione, azzeccando tutte le mosse e piazzando puntualmente il muro alle prime linee delle padrone di casa, che sono solo in parte riuscite a fare lo stesso. Nell’incontro, ottimamente arbitrato, sono risultate migliori realizzatrici Caravello e Bianchin con 9 punti, seguite da Colonnello e Figini con 4, Giommarini e Rucli  con 3 e da Romano con 2 punti.

Nel prossimo turno l’Itas Città Fiera giocherà a Montiselli Brusati (Brescia) domenica 8 marzo alle ore 17, contro il Volley la Sportiva Brescia, che all’andata il 16 novembre scorso aveva perso a Martignacco per 3-1 e che oggi, sconfitta a Bologna, rimanendo a 29 punti è scesa dal sesto al settimo posto in classifica, un gradino sopra la squadra di capitan Caravello.



Lascia un commento