Il Presidente Musacchia scrive alle Società

 

Alle Società affiliate

Ai Sigg.ri Presidenti Regionali e Provinciali Libertas

Ai componenti il Consiglio Nazionale

LORO SEDI

Oggetto: proseguimento gare e campionati per la stagione sportiva 2020/2021.

Con riferimento alla varie richieste pervenute dai settori disciplinari impegnati nell’attività motoria e sportiva su tutto il territorio nazionale, si ritiene opportuno precisare:

l’Art.1, comma 6), lett. e) del DPCM del 18 ottobre 2020 detta con chiarezza che sono consentiti “…..soltanto gli eventi e le competizioni riguardanti gli sport individuali e di squadra riconosciuti di interesse nazionale e regionale dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI), dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP) e dalle rispettive Federazioni Nazionali, Discipline sportive associate, ENTI Dl PROMOZIONE SPORTIVA, ovvero organizzati da organismi sportivi internazionali…….”.

Pertanto è consentita la partecipazione ai campionati Libertas delle Associazioni regolarmente affiliate per tutte le fasi propedeutiche alla finale nazionale e quindi dei campionati provinciali, interprovinciali e regionali.

Tenuto conto che la programmazione annuale dell’attività motorio-sportiva della Libertas, già datata in periodo pre-Covid, aveva previsto una suddivisione territoriale propedeutica a tutte le finali nazionali di disciplina, è proseguita poi nei mesi giugno, luglio agosto e settembre.

Il proseguimento poi di tutti i campionati nonché l’organizzazione delle gare Libertas, si ritiene debbano individuarsi come attività “dilettante” e non “amatoriale” così come riportata nel DPCM sopracitato.

Si sottolinea, e si caldeggia particolare attenzione, che tutte le gare vengano svolte nello scrupoloso adempimento dell’applicazione del Protocollo Libertas, ed in difetto, del Protocollo federale di disciplina, e tanto nel rispetto delle norme di sicurezza e prevenzione contentenuti nello stesso Art.l, comma 6), lett. e) del DPCM del 18 ottobre 2020.

Certo della preziosa collaborazione

Luigi Musacchia

 



Lascia un commento