Mondiali di marcia master poker per Edoardo Alfieri

Il poker di 4 medaglie di oro  3 individuali nei 5-10-20 km e l’oro a squadre nella 10 km portano sul trono di Olimpo l’atleta Edorado Alfieri  tesserato per il del Centro Sportivo Giovanile CZ lido e per l’Ente di 
Promozione Sportiva e Sociale CNS Libertas .Non à mai successo che un atleta italiano uomo di punta di una società sportiva del profondo Sud sia arrivato a cotanto risultato. Eppure,qualcuno dice che dopo i 3 ori degli europei di Grosseto, c’era da aspettarselo. Vedere sul podio un atleta italiano con 4 medaglie d’oro nella disciplina del tacco e punta non fa parte di un evento quotidiano anche se talvolta gli organi di stampa ed il mondo della politica non si sono mai degnati di un riconoscimento ufficiale. Eppure Edoardo Alfieri è sempre li ad allenarsi: sotto il sole,sotto il freddo,sotto la pioggia per una grande passione ed amore per l’atletica leggera e per la disciplina del tacco e punta. Da quindici anni è tornato alla marcia da quando è entrato a far parte della scuderia del professor  Santo Mineo e della società calabrese. Da questo incontro sono nati i programmi a lungo termine che hanno portato l’atleta della società in riva al mare ad essere presente sui vari podi d’Italia dei diversi Campionati italiani e fare incetta di titoli, medaglie e maglie. Ed il binomio Alfieri-Mineo è risultato vincente.Già in passato il Centro Sportivo Giovanile Cz Lido ha sfornato atleti di interesse nazionale facendo tanti sacrifici per garantirgli l’attività sportiva e farli gareggiare fuori dalle mura regionali, che hanno portato il vanto di una società sportiva, di un ente di promozione sportiva e sociale e della federazione Italiana di Atletica Leggera. Solo quest’anno la nuova gestione della Fidal Calabria diretta dal prof.Vincenzo Caira lo ha premiato alla Festa regionale dell’Atletica Calabrese. E tornando al risultato appena conquistato e la trasferta in terra di Finlandia ha voluto creare imput e condizioni di parlare di questo atleta e della ASD Centro giovanile Cz Lido. Ancora una volta si vince.La tattica studiata dal prof. Mineo e realizzata dall’alfiere Edoardo Alfieri è stata vincente ed ora sul più alto gradino mondiale ancora una volta risuona l’ inno di Mameli e la gioia di Tornare a casa con 4 medaglie d’oro al collo. La gara e stata seguita sul sito dei mondiali con grande attenzione controllando tempi e passaggi km su km e scoprendo le evoluzioni continue dei compagni di viaggio battistrada con lui quale uno spagnolo ed un polacco. L”impegno e stato notevole e dal 10 km ha deciso di saggiare le forze dei diretti concorrenti quali Angel Octavo Ruata Martin spagnolo ed Miroslaw Luniesky polacco,Gunter evertz tedesco e poi lo ialiano Venturi. I tempi di arrivo danno Alfieri ad 1 ora e 56 minuti lo spagnolo a 2 minuti mentre gli altri hanno sofferto il ritmo di Alfieri raggiungendo tempi ben lontani dal grande Alfieri. Ed ora grande festa negli ambienti sportivi calabresi a cominciare dalla sua società che per questa trasferta mondiale ha fatto notevoli risultati per garantire la presenza dell’atleta a Tampere, in Finlandia. Un ringraziamento va a qualche operatore economico che è diventato compagno di viaggio in questa avventura oltre a qualche amico che ha curato l’immagine e che adesso non si ferma solo al risultato. La società lo aspetta, gli atleti di una volta lo applaudono,gli atleti di oggi hanno rispetto per questo personaggio che dopo gli Europei di Eraclea di due anni or sono possono confermare la vastità della sua imponente marcia fatta col cuore prendendo il motto tanto caro a Mineo. Ed il cuore finchè c’è la fa regala questi momenti che diventano una pagina indelebile di una storia,di una vita, di un atleta che trova giusto riscatto della sua terra proprio sul podio ora primo  al mondo.



Lascia un commento