Libertiadi 2019. Archiviata con successo la prima tranche

Si conclude con successo la prima tranche delle Libertiadi 2019, organizzate dalla Libertas FVG giovedì 16, sabato 18 e domenica 19 maggio fra Udine e Gemona del Friuli.

Già una numerosa rassegna di sport, con tantissimi partecipanti, ha animato la festa Libertas dell’anno.

Si è cominciato così il giovedì con il judo, presso la palestra Palamostre a Udine. Qui un centinaio di mini-judoka da 5 a 10 anni hanno potuto fare un’esperienza di gara, con tanto di gadget e buffet finale per tutti.

Il sabato ci si è invece spostati a Gemona. Il maltempo ha purtroppo impedito la gara di ciclismo, che sarà rimandata a luglio, ma si sono svolti con successo sia il torneo di volley U14, che l’incontro di confronto annuale di arti marziali.

Il triangolare di volley è stato conquistato dalla Futura Cordenons; la Libertas Pasian di Prato, che ha giocato come sempre insieme al Martignacco seconda, e il Volley Ball Gemona terzo.

Sempre interessante l’incontro annuale di arti marziali delle associazioni Libertas. Una cinquantina fra maestri, allievi esperti e meno esperti, di fronte ad un folto pubblico, si sono messi a confronto provando le rispettive discipline. Il tai chi del maestro Francesco D’Urso ha aperto le danze; per proseguire con la sferzata di energia della gym-boxe dell’istruttrice Laura Paronit. Roberto Cavicchioli ha coinvolto tutti in una prova di shaolin. Fra le novità, il karate americano goji riu con il maestro Roberto Vido, e persino la scherma storica della Sala d’Arme Achille Marozzo. Per la prima volta ha partecipato anche l’Aikido Yoseikan, con una dimostrazione di kata di coppia con le spade guidata dal maestro Maurizio Degano.

La fitta domenica di appuntamenti ha avuto una buona propaggine presso l’Istituto Tomadini di Udine, dove la mattina si è svolto un allenamento tecnico congiunto di karate per tutte le età. Dalle tecniche base, alla posturale. Inoltre, alcuni atleti esperti, campioni nazionali Libertas, hanno anche offerto una dimostrazione di kumite, cioè il combattimento sul tatami.

Contemporaneamente a Gemona si svolgeva il triangolare di volley femminile U14. I gremiti spalti della palestra di Campolessi hanno quindi applaudito alla Royal Kennedy, che si è aggiudicata la vittoria. La Majanese ha occupato la piazza d’onore e le padrone di casa di Gemona il terzo posto.

Intanto, il palazzetto dello sport pieno di tifosi teneva il fiato sospeso per il Campionato Regionale di Basket Libertas dedicato alla categoria Aquilotti. La Barcolana, che ha schierato insieme alla Libertas Trieste la formazione più giovane del torneo con giocatori esclusivamente di classe 2009, aveva accumulato due vittorie al pari del Gonars ed il vantaggio canestri. L’ultima parola spettava comunque al match fra la stessa Gonars e il San Daniele, che in caso di vittoria sarebbe stata la terza squadra con due vittorie all’attivo. Il responso finale ha però dato ragione al Gonars, campione regionale Libertas 2019, incoronato direttamente dal presidente della Libertas FVG Bernardino Ceccarelli. Al secondo posto i triestini, al terzo a San Daniele, mentre il quarto è andato a Pasian di Prato.

Nel pomeriggio il basket ha lasciato il posto alla finalissima del Minicampionato Libertas di Pattinaggio Artistico, i cui vincitori sono stati premiati dal vicepresidente della Libertas FVG Luigi Cataldi.

Più di 100 nuotatori giovani e meno giovani hanno invece dato spettacolo alle Piscine Tomadini di Udine.

Si è assistito a ritmo serrato prima ad un’amichevole di pallanuoto fra i padroni di casa della Polisportiva Ermanno Lizzi e il Maniago; quindi ad una dimostrazione di nuoto pinnato e nuoto dove gli allievi del Pinna Sub San Vito si sono confrontati con gli udinesi in tutti gli stili (pinne, monopinna, stile libero, dorso, delfino, rana), su diverse distanze.

Le Libertiadi 2019 proseguiranno a Gemona sabato 8 e domenica 9 giugno con le gare di atletica e di scherma.

 



Lascia un commento