Libertas Porcia al Gran Galà della Danza di Bolzano

Al Kulthurhaus di Bolzano, si è tenuto il primo Gran galà della danza targato Libertas a cura del Centro sportivo regionale Libertas. Presente anche la Libertas Porcia, che ha preso parte all’appuntamento con 20 ginnaste e cinque tecnici, che le hanno preparate alla realizzazione delle performance.

Il titolo di questa edizione era: “Il Canto della Natura”. Partecipazione straordinaria, con numerose associazioni e scuole di danza di Bolzano e da fuori provincia, ad un evento che, partendo dai passi di danza, ha spaziato anche in discipline affini con l’obiettivo di creare un unico spettacolo.

“Il nostro obiettivo è quello di tornare ad alzare il sipario sulle attività sportivo-culturali del Centro Libertas, che sono sempre stati la missione dell’ente di promozione sportiva, creando uno spazio che valorizzi le associazioni già affiliate ma che coinvolga anche altre realtà in uno scambio che, ci auguriamo, sia di stimolo a ulteriori collaborazioni”, le parole di Giuseppe Enzo Durante, presidente regionale Libertas del Trentino Alto Adige. “E’ proprio in questa ottica che abbiamo ospitato con piacere un’associazione del Friuli Venezia Giulia e una della provincia di Trento. Dopo anni di chiusura è importante riaprire i confini, tornare a lavorare insieme”, ha aggiunto.

Le associazioni e le suole che hanno scelto di partecipare sono state: Asd Accademyc Dance, Centro Danza Angela Alverà, Asd Lady Pole, Scuola danza Mariaclaudia Miori, Asd Dalive Keep Moving, Apd Libertas Porcia ed Des Etoiles.

Sul palco si sono esibiti più di cento interpreti sulle coreografie coordinate da Manuela Filippi e con la direzione artistica di Tiziana Sottovia.

“Abbiamo avuto il piacere di ospitare realtà molto diverse: sia interpreti maturi e capaci di grande qualità sia giovanissime esordienti che ci aiutano a ricordare quali sono i primi passi per arrivare, con lavoro, studio e perseveranza, ai risultati più alti. In fondo – ha puntualizzato Durante – la Libertas è proprio questo: uno spazio in cui crescere e in cui le diversità sanno diventare il valore aggiunto”.

Soddisfazione è stata espressa da Mara Introvigne, presidente della Libertas Porcia: “Per noi è stato un onore essere presenti al Gran galà della danza. Pensiamo sia uno stimolo importante per le nostre ginnaste sia della ritmica che della sezione di artistica, che consente di dare continuità ad un percorso di cura artistica e delle coreografie che è iniziato grazie all’evento realizzato da Ivo Neri al teatro Verdi di Pordenone”



Lascia un commento