Libertas Campania. La formazione al centro di questo 2019

Un fine anno di attività formative intense per la Libertas Campania, che si occupa di formazione ormai da tempo grazie al lavoro e all’impegno della sua Scuola Regionale Libertas.

Dopo aver formato, infatti, circa 28 giudici di gara per la ginnastica ritmica e 13 giudici di gara per la ginnastica artistica, sono in dirittura di arrivo 37 promotori sportivi di disciplina che stanno concludendo il loro percorso formativo.  Il corso di formazione indetto dalla Scuola Regionale, di cui è responsabile Antonio Di Martino, permetterà loro di diventare istruttori di base (I livello).

Le discipline coinvolte sono il calcio, la ginnastica artistica, la ginnastica ritmica, il nuoto, l’aikido, il wushu, la danza sportiva, classica e moderna, il ju-jitsu krav maga, l’action shooting, il pattinaggio artistico e la ginnastica finalizzata al benessere e al fitness.

Le lezioni teoriche si sono tenute nel mese di novembre nella sala conferenze del convento francescano di Cava de’ Tirreni mentre le lezioni specialistiche riguardanti le diverse discipline nel mese di dicembre. Tutto il percorso si concluderà entro il 22 dicembre.

Particolarmente significativo il traguardo raggiunto dalla Scuola Regionale Libertas Campania, che ha nel suo pool di docenti i due neo formatori di area generale Fabio Scamardella e Vito Angiuli che insegnano metodologia dell’Insegnamento e metodologia dell’allenamento, e una buona squadra di formatori di disciplina e medici sportivi, esperti di traumatologia e primo soccorso, referenti regionali della Croce rossa italiana e psicologi, il tutto coordinato dal responsabile formatore Antonio Di Martino.

Intanto si chiude in bellezza l’anno solare 2019 per la Libertas Campania con l’evento più atteso: le Libertiadi a Natale. Più di mille  gli atleti impegnati nelle festività natalizie in tornei di calcio, basket, ginnastica artistica e ginnastica ritmica, pattinaggio artistico, sport per ragazzi con diverse abilità e Karate.

In particolare tutta la manifestazione che avrà il suo momento clou nel Gran Galà dello Sport, in programma il 30 dicembre dalle ore 18.00 nel teatro auditorium De Filippis, sarà dedicata alla figura del compianto maestro Franco Trezza, uomo di grande rilievo internazionale della disciplina.



Lascia un commento