Inaugurato il 65° Campionato Nazionale Libertas di nuoto. A bordo vasca sfilano i colori

Una giornata in cui lo sport racconta tutto quello che c’è dietro una gara, questo secondo giorno di Campionato Libertas di Nuoto 2019, nella Piscina Comunale di Chianciano Terme.

Nel primo pomeriggio, di questo venerdì 21 giugno, infatti le gare si sono fermate, anche se per poco, per lasciare spazio alla Cerimonia inaugurale del Campionato.

Una lunga sfilata di bambini e ragazzi, una camminata a bordo piscina piena di colori e di tifo ha aperto ufficialmente la 65^ edizione del Campionato Nazionale Libertas di nuoto. Un momento apparentemente semplice che parla di tutta l’emozione di vivere un evento sportivo in gruppo, insieme ai compagni, a rappresentare una squadra e una bandiera.

Sempre emozionante il momento dell’Inno Nazionale in cui molti cantano, qualcuno forse sbaglia una parola, ma tutti i bambini sentono la solennità del momento e si preparano a dare il meglio.

In questo senso le parole del Presidente della Libertas, Luigi Musacchia: “Sento di dover ringraziare i genitori dei bambini, che hanno permesso loro di essere qui, aiutandoli nel mantenere un impegno costante nello sport, così come gli allenatori che li hanno accompagnati in questo percorso, e gli organizzatori che sono cuore e anima della manifestazione. Un grazie va al Vicepresidente Renzo Bellomi e al Direttore Tecnico Luciano Morri , che ormai da anni mettono il loro impegno in questo evento. Ma soprattutto, dico grazie a questi ragazzi che scenderanno in vasca, perché qualsiasi sarà il risultato delle gare, in questa giornata loro sono già sul primo gradino del podio per me.”

“Lo sport per tutti, lo sport di tutti” non è uno slogan che funziona bene, ma una idea precisa di aggregazione, di forza di volontà, di cultura sportiva. In una giornata come questa, queste parole assumono un significato molto concreto, nei ragazzi accampati che aspettano di gareggiare, negli allenamenti a bordo vasca tra gli incoraggiamenti, nel tifo dei compagni appena usciti dall’acqua, nei volti seri che aspettano il fischio e cercano lo sguardo del coach.

Anche quest’anno i numeri ci fanno capire che lo sport è vivo e che il nuoto ancora rappresenta una tappa importante nella crescita dei ragazzi, con 806 atleti iscritti e 2548 atleti gara in rappresentanza di 18 squadre che ci hanno raggiunto da gran parte dell’Italia.



Lascia un commento