Ci lascia Bruno Bicchielli, uomo storico della Libertas Lucca

Dopo una lunga malattia, abbiamo accompagnato per l’ultimo cammino, questa mattina 1 Luglio 2019, l’amico di Palmata Bruno Bicchielli. La mente storica della Libertas di Lucca. Già negli anni 50 era dirigente provinciale della Libertas, quando lo Sport veniva praticato “in emergenza” senza grande organizzazione e con la testarda volontà di fare.

Attorno a lui si sono succeduti personaggi importanti della storia sportiva dilettantistica lucchese: nel Calcio e nella Pallacanestro specialmente femminile (la Libertas Lucca che si allenava nel campo dietro il Caffè delle Mura). Sempre pronto e disponibile ha fondato, con l’aiuto dell’amico Antonio Corti, quell’importante centro di aggregazione giovanile di Ponte a Moriano: Paese periferico del Comune di Lucca, con grandi problematiche di devianze giovanili.

La Palestra Comunale del Centro Sportivo Libertas Ponte a Moriano ospita tutt’oggi decine di giovani impegnati con la Pallavolo ma anche con altre attività sociali. Un sodalizio tenuto attivo dalla volontà di un Consiglio guidato dal Presidente Giuseppe Palagi che ha voluto continuare ad avere ancora fino ad oggi fra la propria dirigenza l’amico Bicchielli.

Più volte dirigente provinciale, ha ricoperto la carica di Vice Presidente Regionale della Libertas Toscana. Insignito di attestati, vantava essere il più vecchio tesserato forse della Libertas Nazionale.

Fedele alla Libertas, ha suggerito ai parenti di utilizzare, per il biglietto di commiato, proprio la sua figura con lo sfondo del logo Libertas.



Lascia un commento