Al trotto contro la violenza

Sabato 17 settembre 2022 si è svolta presso l’ippodromo di Vinovo, la manifestazione “Al Trotto Contro la Violenza sulle Donne e contro il Bullismo”, patrocinata dal Comune di  Vinovo. Una giornata all’insegna dello sport con la “S” maiuscola. Da subito sono partite le   corse ippiche e dalla quinta le premiazioni dei fantini sono state affidate dapprima all’associazione sportiva dilettantistica Team Mulè per mano del Presidente Alfredo Mulè che da anni, attraverso lo sport che insegna, il Taekwon-do, cerca di inculcare ai bambini e ragazzi il rispetto reciproco; successivamente i Centri Medici Primo, sponsor per eccellenza dell’asd Team Mulè, per mano del Dr. Calì che ha premiato il fantino della quinta corsa e per finire ma non con meno importanza, l’Ente di Promozione Sportiva Libertas Piemonte, che ha premiato il fantino vincitore della sesta corsa, per mano del Presidente Regionale Libertas Enrica Lanza e del Presidente Provinciale Fulvio Martinetti che hanno promosso e patrocinato l’evento. Presenti, inoltre, sul palco il direttore dell’impianto ippico Dr. Ferraris, da sempre sensibile a queste tematiche e il sindaco vinovese Guerrini che con la sua presenza ha confermato l’importanza di queste manifestazioni sociali sul territorio. Subito dopo ci ha pensato l’associazione sportiva Team Mulè (squadra di Taekwon-do) da sempre in prima fila alla lotta contro il bullismo. Durante il corso dell’evento, si è potuto assistere in maniera gratuita dopo la gara ippica, ad un saggio di “Tul” ovvero forme di combattimento da parte di Greta, Julia, Miriam, Giorgia e l’istruttrice Gaia, quest’ultime hanno concluso il saggio dando prova di forza e abilità rompendo una serie di tre tavolette di legno. “Obiettivo comune – ha dichiarato Alfredo Mulè, mente organizzatrice della manifestazione –  è fare campagna di promozione e prevenzione che garantisca una maggior conoscenza e consapevolezza della società che ci circonda”. “Questa giornata deve avere come traguardo la creazione di un movimento giovanile sano, di qualità, caratterizzato da più attenzione agli aspetti di condivisione e di valorizzazione dei giovani del nostro territorio” ha espresso durante il suo saluto Enrica Lanza, Presidente Regionale Libertas. Ha concluso Martinetti, presidente provinciale Libertas di Torino sottolineando che “l’evento odierno è tra i più importanti finora organizzati dopo la forzata chiusura a causa delle pandemia; una vera ripartenza, all’insegna di un ritrovato impegno e con la volontà di continuare ad incidere con queste iniziative sul valore culturale ed educativo che anche lo sport sa veicolare”.

 



Lascia un commento