1° E-Tournament Kata Karate Libertas 2020 – 27 maggio / 4 giugno

Con partenza il 27 maggio e fino ad oggi, con le valutazioni delle finali, si è concluso il 1° E-Tournament Kata Karate Libertas 2020, organizzato dal Dipartimento Nazionale Karate Libertas, con il supporto tecnico di Sportdata, che con Marco Scaramuzza, responsabile Italia, ha seguito l’evento nelle sue varie fasi.

Nelle otto categorie messe in competizione, dagli U14 ai cadets, ai juniores e seniores, maschili e femminili, hanno gareggiato 66 atleti, appartenenti a 17 nazioni. Notevole l’impegno dimostrato da parte degli atleti, i quali hanno evidenziato performance di elevato livello. Segno di un coinvolgimento fortemente sentito sul piano atletico e tecnico, e nulla era da meno al confronto di una competizione in presenza.

Sono stati coinvolti in questo primo evento organizzato dalla Libertas, 22 arbitri dell’AIAK (Associazione Italiana Arbitri Karate). Il presidente, prof. Riccardo Lio, ne ha seguito fin dall’inizio tutta la fase organizzativa ed operativa. Un contributo arbitrale aggiuntivo è avvenuto con la partecipazione di 5 arbitri appartenenti a federazioni straniere. Evidente dimostrazione di quanto “l’ERA” degli etournament, che si è appena avviata, rappresenti una straordinaria opportunità di confronti a distanza, di esperienze atletiche ed arbitrali, offrendo un sicuro motivo di crescita nell’evoluzione dello sport karate. Per gli arbitri, il compito è stato sicuramente inedito, ma nello stesso tempo gratificante. Hanno partecipato con estremo interesse e seguito i match da valutare con particolare attenzione e professionalità. Da non trascurare che la modalità dei video kata da sottoporre a giudizio, ha costituito per gli arbitri una valida occasione di formazione e di approfondimento nella definizione dei criteri di valutazione.

Mentre per gli atleti, il valore che certamente è da riconoscere agli etournament risiede nella possibilità di preparare con accuratezza le performance spendibili poi anche nelle gare dal vivo.
La conclusione di questo 1° etournament Libertas non può che ritenersi particolarmente positiva.
Ma tutto va riconosciuto con il più vivo ringraziamento al merito degli atleti e dei club che vi hanno partecipato, a tutto il gruppo arbitrale per il suo importante compito, ai responsabili della Libertas che hanno sostenuto l’iniziativa.

Qui le classifiche complete



Lascia un commento