Viterbo, Stella di bronzo al merito sportivo a Paola Grispigni

Il Comitato Italiano Paralimpico, che nel 2017 ha ottenuto il riconoscimento formale di Ente Pubblico per lo sport praticato da persone disabili, ha celebrato martedì 29 la sua prima giornata di consegna delle benemerenze agli atleti, tecnici e dirigenti del Lazio.

In Campidoglio, nella sala della Protomoteca, presenti l’Assessore allo sport di Roma Capitale Daniele Frongia, il Presidente del Comitato Paralimpico Luca Pancalli ed il Presidente del Comitato Regionale CIP Pasquale Barone, è stato un pomeriggio di festa, con i protagonisti e i testimoni di quello sport che annulla le differenze.

Il Presidente Pancalli ha ricordato la crescita del movimento paralimpico in Italia, che ha definito non un’organizzazione, ma un modo di pensare lo sport per i campioni e non solo: sport soprattutto per favorire la realizzazione di uno spicchio di welfare sociale del Paese, sport per includere e cambiare il mondo. Quindi grandi nomi e prestazioni che emergono accanto a chi, tecnici e dirigenti, esercita in maniera concreta e competente il volontariato sportivo. “L’importanza delle persone” ha sottolineato il Presidente “si illumina e si scioglie nell’importanza degli obiettivi e delle imprese”.

L’Assessore Frongia del Comune di Roma, che ha ospitato e patrocinato l’evento, ha ribadito l’impegno costante dell’Amministrazione a sostegno sia delle realtà locali che del CIP Regionale e Nazionale.

Il Presidente del CIP Regionale Barone, organizzatore dell’evento, ha espresso la sua soddisfazione accanto all’augurio di un impegno proficuo.

Tra le onorificenze attribuite, risaltano la Medaglia d’Oro all’atleta Luca Casciotti, Campione del Mondo di Calcio a 5 – FISDIR e la Medaglia d’oro al Merito sportivo, al Santa Lucia Sport S.R.L. per l’attività ed i risultati ottenuti nel basket in carrozzina.

Due riconoscimenti sono arrivati nella Provincia di Viterbo: la Medaglia d’Argento a Lorenza Spirito, atleta della pallacanestro FSSI, terza classificata alle Deaflympics, Giochi Olimpici Silenziosi.

La Stella di bronzo al merito sportivo è stata conferita alla Presidente della A.S.D. di Volontariato Vitersport Libertas Paola Grispigni quale “riconoscimento alla competenza, all’impegno ed alla dedizione con cui ha promosso e sostenuto l’attività sportiva per le persone con disabilità”.

“Dedico la Stella alla Vitersport ed a tutte le piccole-grandi realtà del territorio che, con il loro operare, tessono le basi del movimento paralimpico”, dichiara Paola, dopo aver ricevuto l’onorificenza dalle mani del presidente Pancalli.

Puntuale il plauso del presidente nazionale Libertas, prof. Luigi Musacchia.

Il successo dello sport è il risultato di tante storie di successo. Storie di impegno, di presenza attiva, di dedizione.

E’ per questo che ogni momento di riconoscimento di questo lavoro complesso, fatto sì di passione, ma anche di concretezza, assume un valore particolare per noi tutti.

Come Presidente della Libertas, e come uomo di sport, infatti, sento di dover rivolgere un ringraziamento a chi, come Paola Grispigni, rende concreto sul territorio il nostro impegno quotidiano, permettendoci di costruire nel tempo realtà che avvicinino al mondo sportivo e diventino un punto di riferimento per i cittadini.

La Stella di bronzo al merito sportivo, per aver sostenuto la partecipazione e l’inclusione delle persone con disabilità, è un riconoscimento importante che rappresenta il senso del pensiero sportivo.

Essere sul territorio, creare rapporti, offrire opportunità, sono tutti obiettivi propri dello sport, perché lo sport non può che essere “per tutti” per sua stessa natura.

Grazie quindi a Paola e a tutto il gruppo della Vitersport per aver costruito un pezzo di cultura sportiva e di impegno sociale insieme a noi. Ad maiora.

 



Lascia un commento