“Un aiuto per Viola”, Libertas Savona presente

Con il pubblico delle grandi occasioni a far da degna cornice nella calda sera di mercoledì 1 agosto al Felice Levratto di Zinola si è celebrata la seconda ed ultima giornata del primo torneo non competitivo a sette giocatori denominato “Un aiuto per Viola”, una bambina colpita da paralisi celebrale.

Si è trattato di un bellissima festa, con musica caraibica a far da contorno, in cui tutti i presenti (circa quattrocento persone tra atleti, dirigenti e spettatori) si sono sentiti uniti nel nome delle solidarietà. Soddisfatti gli organizzatori Fabrizio Dotta (ed il suo nutrito staff) e Gabriele Siri, collaboratore e public relations, così come quanti hanno dato i loro contributo alla buona riuscita dell’evento: Comune di Savona, Coni, Croce Rossa Italiana (Giogio Pera), Usd Priamar e Libertas, rappresentata dal responsabile regionale calcio amatoriale FelicinoVaniglia.

Tra i protagonisti del nobile gesto sportivo tanti volti noti tra i quali Cesar Grabinski, Rossano Cancellara, Antonino Montalto e Paolo Bacigaluo, in rigoroso granata. Nel corso della allegra kermesse (ben 14 team partecipanti) il pallone in rete più importante è stato quello calciato dal sentimento generale di aderire alla campagna di raccolta fondi da mettere a disposizione di mamma Elisa Folco (radiosa e commossa) per l’acquisto di un indispensabile macchinario.

Nella simpatica ed informale cerimonia di premiazione sono emersi solo buoni sentimenti e propositi coronati da sinceri applausi ed è piaciuto l’intervento del Delegato Prov. Coni Roberto Pizzorno (Presidente Regionale Libertas), che nel dare l’arrivederci al prossima edizione e nel ricordare come lo sport vero può far molto per chi ne ha bisogno, ha garantito il suo impegno personale a rendere ancora più ricca e seguita la futura manifestazione 2019.

Coraggio, piccola Viola, ti vogliamo tanto bene e ti resteremo sempre vicini.



Lascia un commento