Si torna in acqua per la terza giornata del Campionato Nazionale Libertas di nuoto. Pronti a premiare individuali e staffette

Si riparte con la terza giornata del Campionato Nazionale Libertas di nuoto. Tutti in vasca già nella primissima mattinata per recuperare le gare sospese ieri per i forti temporali. I ragazzi sono carichi e vincono la stanchezza di queste giornate intense.

In mattinata non si fanno attendere, alle otto gli atleti iniziano il riscaldamento per essere pronti al primo fischio di inizio delle nove.

La partecipazione è ancora altissima, le premiazioni sono nell’aria e si sente. La voglia di fare un ottimo tempo arriva e spinge tutti a dare il meglio.

Ancora carico di tifo e fischi di incitamento il clima del prato a bordo piscina, da cui assistono compagni e allenatori. Grande coinvolgimento anche per le famiglie che come sempre accompagnano i ragazzi con sorrisi e applausi dagli spalti.

Una giornata di festa e di sport, in cui non manca la tensione della gara e la voglia di mettercela tutta. Nessuna differenza nell’espressione dei piccoli esordienti o dei ragazzi della categoria, già piena di talenti, degli juniores assoluti, la grinta è la stessa.

“ Ancora una volta siamo soddisfatti dei numeri di questa 64^ edizione dei Campionati Nazionali di nuoto che ha coinvolto più di 800 partecipanti e 3000 atleti gara. Ma il nostro lavoro prende vita qui, tra i bambini e i ragazzi che riempiono la piscina e che superano l’emozione e l’attesa tra una gara e l’altra pur di esserci. Sono convinto che questa debba essere la nostra priorità, costruire esperienze e occasioni di incontro e confronto, per restituire allo sport il ruolo centrale che gli appartiene, quel ruolo sociale che fa la differenza nella vita di un individuo.”

Con queste parole il Vicepresidente della Libertas Renzo Bellomi e responsabile del settore nuoto racconta l’impegno e la volontà di continuare il percorso intrapreso da tempo.

In serata premiate le gare individuali e le staffette delle prime tre giornate di campionato per concludere domani con l’attesissima  e spettacolare Australiana, con otto serie da 50 metri. Si parte con lo stile libero e si lascia al vincitore la scelta dello stile successivo, eliminando in successione l’ultimo di ogni gara per arrivare ad una sfida a due fino all’ultima bracciata.



Lascia un commento