SD Libertas Nuoto Rivoli, emozioni Special ai Campionati regionali Piemontesi SPECIAL OLYMPICS

In un anno si possono fare tante cose. Soprattutto si può crescere, trasformando un punto di partenza in un trampolino di lancio per progredire ancora. Lo sanno bene i ragazzi della squadra di nuoto per disabili della Libertas Rivoli che il 5 e 6 maggio scorsi hanno avuto modo di constatare la bontà degli allenamenti svolti partecipando, alla piscina Trecate di Torino, all’edizione 2018 dei Giochi Regionali del circuito Special Olympics.

Il riferimento temporale all’anno è tutt’altro che casuale. Sono infatti passati 12 mesi dalla verifica agonistica che questi ragazzi hanno sostenuto, sempre nell’ambito della sessione regionale dei Special Olympics, a Cuneo. E’ ancora vivo nella mente di tutti i partecipanti a quella trasferta il ricordo dell’attesissimo esordio in questo tipo di competizioni, l’emozione sia degli atleti sia dei loro tecnici, le prime medaglie e le prime difficoltà. Insomma, si trattava di rompere il ghiaccio e anche sotto questo punto di vista il bilancio di quell’esperienza fu estremamente soddisfacente.

A quel punto, non restava altro che proseguire ed è quanto i ragazzi della Libertas Nuoto Rivoli hanno fatto, con grande serietà, in tutta la stagione 2017/18. Le avvisaglie dei progressi realizzati si erano avute già nel corso dei numerosi allenamenti, ma un conto è la preparazione e un altro il responso cronometrico della gara. C’era insomma bisogno della classica prova del nove che è puntualmente arrivata alla piscina Trecate dove il raccolto è stato, come si suol dire in questi casi, ottimo e abbondante: i risultati pervenutici attestano infatti di ben 16 piazzamenti sul podio, grazie a 5 vittorie, 6 secondi posti e 5 terzi posti. Un bottino indubbiamente lusinghiero, probabilmente fin superiore alle pur rosee aspettative.

Doveroso in questi casi accomunare tutti i ragazzi (nella fattispecie ben 14, comprese le 2 atlete-istruttrici) in un unico, enorme applauso, ma è altrettanto giusto e automatico evidenziare ugualmente le risultanze di maggior spessore tecnico. Partiamo allora dal grande rendimento espresso da Fabio Procopio, due volte primo (50 stile libero e staffetta 4×25 sl) e due volte secondo (50 farfalla e staffetta unificata) e da Marco Reggi, primo nei 25 dorso e nella 4×25 sl e secondo nei 25 sl. Una vittoria anche per Sofia Rostan e Nicolas Mele nei 25 sl mentre Aurora Girolamo si è piazzata terza nei 25 sl e nei 25 dorso. Gabriele De Toffol e Davide Casetta sono stati accomunati dalla vittoria nella 4×25; inoltre il primo ha concluso al secondo posto i 25 dorso e al quarto i 25 sl mentre il secondo si è piazzato terzo nei 25 dorso. Tre buoni piazzamenti anche per Vittoria Boaglio: seconda nella staffetta unificata, terza nei 50 sl e quarta nei 50 dorso. Un secondo posto (25 dorso) e un quinto (25 sl) per Giulia Devito, vittoria sfiorata da parte di Nicolò Busso, 2° nei 25 sl, terza piazza per Raimana Mimai nei 10 metri assistiti, quarto Edoardo Liccione nei 25 sl. Infine, il contributo offerto al secondo posto della staffetta unificata dalle atlete-istruttrici Giulia Garibaldi e Gabriella Perotti.

Insomma, se non un trionfo poco ci manca. Il tutto con la solita ricetta vincente fatta di serietà ma anche semplicità, senza dimenticare che lo sport dev’essere innanzitutto divertimento. Anzi, un divertimento speciale!

 

 



Lascia un commento