Operatore BLS-D. Retraining cosa c’è da sapere?

Il DECRETO 24 aprile 2013 sulla Disciplina della certificazione dell’attività sportiva non agonistica e amatoriale e linee guida sulla dotazione e l’utilizzo di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri dispositivi salvavita, aveva forse aperto qualche incertezza sulla differenza tra la validità della certificazione del brevetto di operatore BLS-D e la validità della qualifica.

Il Decreto del 2013 è chiaro Per il personale formato deve essere prevista l’attivita’ di retraining ogni due anni . Ora però esiste una evidente differenza tra gli obblighi degli operatori sanitari e quelli di un figura preposta in ambito sportivo amatoriale.

In campo sportivo, la qualifica di operatore BLS-D infatti non è legata al retraining ogni due anni ma nello specifico è la certificazione all’utilizzo concreto del defibrillatore a decadere.

Come comportarsi in concreto allora?

La validità della certificazione del brevetto di operatore di BLS-D scade al ventiquattresimo mese, entro questo termine e per non interrompere la validità della certificazione, è necessario iscriversi ad un corso di retraining presso un ente accreditato presso la Regione di residenza.

Nel caso in cui invece il limite dei ventiquattro mesi fosse superato è possibile comunque richiedere di partecipare, iscrivendosi ad un corso di retraininig, senza perdere la qualifica di Operatore BLSD seppur con un brevetto momentaneamente scaduto.

 



Lascia un commento