Pordenone, al via la premiazione del Campionato di Giornalismo Sportivo Libertas 2018

Inizia il conto alla rovescia. È tutto pronto per la cerimonia di premiazione del Campionato di Giornalismo Sportivo Libertas 2018, che vedrà il suo epilogo nella degna cornice di Pordenonelegge venerdì 21 settembre alle ore 19.30 nello spazio BCC presso il cortile della scuola Gabelli in viale Trieste a Pordenone.

Moltissimi gli elaborati in gara, e grande l’entusiasmo con cui è stato accolto il concorso, dedicato ai ragazzi dai 6 ai 19 anni, e nato per sottolineare che cultura e sport devono camminare di pari passo nella formazione dei giovani.

Fra i numerosi articoli, 120 sono stati raccolti in un volume intitolato “I ragazzi raccontano lo sport”, con prefazione di Manuela Di Centa e Bruno Pizzul. Il libro, realizzato con il contributo del Comune di Porcia, sarà il riconoscimento ed il premio per tutti i giornalisti in erba che hanno partecipato al concorso. Avranno infatti “il piacere e la soddisfazione di vedere la propria firma stampata per la prima volta, un’emozione che anche i giornalisti veri conservano in modo particolare”, per usare le parole del cronista d’Italia per antonomasia.

L’interno del volume è impreziosito, oltre che dalle foto in allegato ai singoli articoli, anche da disegni autografi dei giovani autori. Alcuni presentati in alternativa alle foto, altri, fuori concorso, realizzati da bambini in età prescolare.

Quindi, se i vincitori riceveranno borse di studio finanziate dalla BCC e dal Centro Regionale Sportivo Libertas FVG, e forniture sportive fornite dalla X Pacific e dalla TKK, tutti i partecipanti avranno il loro “momento di gloria”, su un palco d’eccellenza quale Pordenonelegge, grazie al sostegno dell’ASCOM di Pordenone, partner del progetto.

Alla cerimonia sarà presente la giuria, formata oltre che da Pizzul e dalla Di Centa, madrina del progetto, da Alessandro Talotti, Tino Zava, Antonio Simeoli e Michela Carli. Purtroppo, Daniele Molmenti non potrà essere presente poiché impegnato con la nazionale.

Mentre vige assoluto riserbo sulla classifica finali, gli organizzatori lasciano trapelare di essere già al lavoro per la seconda edizione, con interessanti novità anche per le associazioni sportive e le scuole.



Lascia un commento