Karate. La carica dei 131 al 22° Trofeo Città di Porcia

Come da tradizione, la Polisportiva Libertas Porcia anche quest’anno ha organizzato il 22° Trofeo di Karate Città di Porcia, valido come Campionato Regionale Libertas di Karate. La manifestazione, che ha avuto luogo il 9 aprile nel Palacornacchia, ha accolto ben 131 karateka provenienti da 15 società regionali, per tutte le categorie, dai preagonisti agli agonisti, fino ai master.

Il palazzetto, gremito di atleti e spettatori, ha visto il presidente provinciale Ivo Neri, affiancato dall’assessore allo sport di Porcia Martina Zanetti, consegnare le medaglie ai vari vincitori.

Tre le gare dedicate ai preagonisti ha suscitato grande entusiasmo la cosiddetta “prova del palloncino”, esercizio in cui i giovani karateka devono mirare un bersaglio fisso senza però toccarlo, dando prova del proprio controllo sui movimenti. Sono seguite poi le prove di “kata”, ovvero la rappresentazione delle forme del karate realizzate in maniera più corretta possibile, in cui si viene valutati in base all’equilibrio, la potenza e l’espressività. Si è tenuta anche una “prova percorso”, dedicata ai giovanissimi, in cui bambini e fanciulli hanno sperimentato le proprie abilità motorie propedeutiche ai movimenti specifici del karate. I ragazzi, invece, si sono sfidati nel “Kumite dimostrativo”, ovvero un combattimento simulato senza contatto.

Alle categorie agonistiche, tutte rappresentate dagli Esordienti ai Master, sono state riservate le prove di “kata” e di “kumite”, in altre parole il combattimento vero e proprio.

Grande soddisfazione di Paolo Marostegan, responsabile regionale Libertas del settore organizzativo karate: «La macchina organizzati ha funzionato alla perfezione, senza ritardi o tempi morti, inoltre i bambini si sono impegnati e divertiti allo stesso tempo: questa è la cosa più importante».

Grande orgoglio anche per Mara Introvigne, presidente del sodalizio purliliese, e Antonio Sanni, tecnico responsabile del settore karate della Polisportiva Libertas Porcia, prima classificata fra le Società, che è riuscita a portare in gara la bellezza di 31 giovani atleti, compresi quelli che hanno iniziato a Polcenigo da questo ottobre:

«È sempre una bella tradizione che ci piace perpetuare, e siamo felici di essere riusciti a coinvolgere anche le giovani cinture bianche di Polcenigo. – ha commentato il tecnico – In gara tutti i nostri atleti indistintamente si sono comportati alla grande ed hanno fatto un’importante esperienza in vista dei prossimi appuntamenti», fra cui le tappe del Campionato Regionale Libertas di Karate, in programma il 2 giugno a Gemona del Friuli e il 12 novembre a Pradamano, dove sarà incoronato il campione regionale Libertas di karate.



Lascia un commento