Judo Libertas. A Latina la 2^ edizione del “Trofeo Giovani Samurai”

Si è tenuto l’8 aprile, presso il XII I.C.S. (Istituto Comprensivo) di BORGO FAITI (LT), la 2^ edizione del “Trofeo Giovani Samurai”, manifestazione indetta dal Centro Provinciale Libertas di Latina ed organizzata dal Club Judo Arca di Latina sotto la regia del Maestro V° Dan Franco Di Viccaro ed il coordinamento del Referente Provinciale per il Judo Libertas , Maestro Arcangelo Giarracca

A rappresentare la Libertas durante le gare il presidente provinciale prof. Afonso Masullo, che ha dato il via alla manifestazione sottolineando quanto sia fondamentale creare opportunità di confronto sportivo sul territorio pontino, consolidando la rete tra le varie realtà laziali.

Un obiettivo raggiunto e testimoniato dall’importante presenza di società sportive provenienti dalla provincia di Latina, Roma e Frosinone. Il “ Trofeo Giovani Samurai” ha rappresentato la prima di 4 tappe che avranno luogo a Latina nel corso del 2017. 

 

Hanno partecipato le seguenti Società Sportive:

· Arca judo Club Latina (Maestro Franco Di Viccaro)

· Judo Club Fondi, (Maestro Elio Paparello)

· Fujiyama Terracina (Maestro Maurizio Muccitelli)

· Musashi Team Terracina (Maestro Luciano Di Sauro)

· Samurai Latina (Maestro Benemerito – Renato Argano)

· Polisportiva Azzurra di Frosinone (Maestro Edoardo Savino)

· Kodokan Nettuno (Maestri Ubaldo Volpi – Gianni Serra)

· ASD Menchella Club (Maestri Impero Menchella – Gianni Menchella)

· Judo Shihan Sermoneta (Maestri Bruno Pecoraro – Galya Tomyak)

· Arte del Judo (Maestro Walter Caracuzzi)

· Gulliver 2000 (Maestro Gino Campisano)

· Judo Ippon Latina (Maestro Sante Tamburro)

· Libertas Indian Yoga Accademy (Maestro Francesco Barberi)

La sinergia tra le suddette realtà sportive ha permesso a molti sportivi delle categorie “bambini, fanciulli, ragazzi ed esordienti A” di dar prova delle loro abilità tecniche partecipando a prove di shiai organizzate in “Formula Gara“.

Un ringraziamento particolare va agli “Arbitri Federali” intervenuti per aver arbitrato con professionalità e competenza assicurando il rispetto dei regolamenti ma soprattutto garantendo il massimo principio di sportività e di rispetto tra gli atleti.



Lascia un commento