Corsi di Primo Livello

Ruoli tecnici di 1° Livello: si collocano al primo livello le qualifiche tecniche di:

Il promotore sportivo è un Istruttore/Educatore che svolge un ruolo di promozione e diffusione di un determinato sport in ambito locale, in affiancamento e/o sotto la supervisione di un tecnico qualificato. Può essere impiegato nelle Associazioni sportive, nei Centri di formazione, all’interno di strutture ricreativo/sportive/sociali ed in ambito scolastico a supporto dell’insegnante della Scuola dell’Infanzia e Primaria. E’ raccomandato in aree scarsamente “sportivizzate” e/o socialmente problematiche per promuovere lo sport come strumento di
formazione psicofisica e di emancipazione sociale.
I requisiti per l’ammissione al corso sono il diploma di Scuola Media Superiore, un trascorso sportivo che garantisca il possesso delle competenze di base nella disciplina scelta (quindi anche di livello agonistico non particolarmente elevato) e una buona capacità di relazionarsi con giovani e giovanissimi.
I richiedenti possono essere selezionati anche tra soggetti praticanti lo sport amatoriale, interessati a intraprendere un percorso formativo educativo in favore dei giovani (inclusi i genitori degli allievi delle associazioni sportive).
Per poter operare autonomamente dovrà completare il percorso di formazione tecnica con l’iscrizione ad un corso per istruttori di disciplina, almeno entro tre anni dal conseguimento del titolo di promotore sportivo.
La qualifica di Promotore Sportivo di Disciplina, a differenza di quello di OSB, ha natura definitiva e non è soggetto a decadenza.

E’ un operatore specializzato nell’animazione motoria mirata all’integrazione dei soggetti diversamente abili, pertanto, l’attività sportiva proposta non sarà un momento riabilitativo ma bensì un momento di conquista e miglioramento dell’autonomia e dell’autostima personale. I processi di rielaborazione delle attività motorie,assumono un particolare significato per le persone con disabilità, che potranno esprimersi anche tramite le attività motorie e sportive.
La qualifica di Educatore Sportivo di base in Disabilita’ è temporanea e non abilita ad agire immediatamente in autonomia sul campo,perciò le sue attività dovranno essere svolte sotto la guida e supervisione di un tecnico esperto o di o figure professionali specifiche del settore.
L’ educatore sportivo di base perciò collabora con l’istruttore sportivo, gli operatori socio sanitari e tutte le figure educative professionali previste dalla varie normative regionali coadiuvandoli nelle attività motorie specifiche sulla disabilità.
Può essere utilizzato nei presidi socio assistenziali negli oratori, nei Circoli, delle Associazioni sportive, nei centri estivi o iniziative similari per la realizzazione di interventi a carattere assistenziale ricreativi ed educativi in ambito sportivo.
E’ tra le figure di riferimento per tutte le attività promosse dalle Scuole di Promozione Sportiva (S.P.S.)

E’ un operatore specializzato nell’animazione motoria e sportiva infantile e giovanile.
Può essere utilizzato nei progetti ricreativi quali attività degli oratori, dei Circoli, delle Associazioni sportive, dei centri estivi o iniziative similari. Se in possesso del necessario bagaglio tecnico ed esperienziale può proporsi anche come operatore di supporto all’insegnante nella Scuola dell’Infanzia e Primaria pubblica e privata, per le attività motorie di base senza caratterizzazione sportiva specialistica (attività generali educative e formative).
E’ tra le figure di riferimento per tutte le attività promosse dalle Scuole di Promozione Sportiva (S.P.S.)

Figura Tecnica non più oggetto di formazione sostituita dal Promotore Sportivo di Disciplina

Corsi in Programmazione Primo livello

There are no upcoming eventi at this time.

Vuoi usufruire della nostra consulenza fiscale online?