Campionato Nazionale di Ginnastica Ritmica Libertas: cronaca di un successo

Il Campionato Nazionale di Ginnastica Ritmica Libertas ha ancora una volta fatto centro. Per partecipazione di atlete, dirigenti, tecnici, familiari al seguito. Dal 27 aprile al 1 maggio la città di Rimini è stata invasa da un vero e proprio esercito di giovanissime ginnaste impegnate in una quattro giorni di gare piena di gioia di vivere e di dimostrare che i valori dello Sport sono sempre i migliori da seguire per una sana crescita personale e sociale. Le gare si sono tenute nella splendida struttura dell’RDS STADIUM, un vero e proprio tempio dello Sport. Migliaia di esercizi valutati da un pool di  giudici, formati all’interno della Libertas, hanno animato le splendide giornate vissute nella capitale della Riviera Romagnola.

La macchina organizzativa, sotto la supervisione di Carmine Adinolfi, componente della  Commissione tecnica nazionale della Libertas, ha programmato al meglio il Campionato per garantire a tutti i partecipanti un soggiorno al top e il regolare svolgimento dell’evento sportivo.  A Rimini oltre milleduecento presenze, tra atleti (circa novecento), dirigenti, tecnici, genitori e parenti, per una tre giorni di gare all’RDS Stadium sotto il segno della Libertas. Venerdì l’arrivo delle oltre cinquanta associazioni sportive dilettantistiche, in rappresentanza di ben undici regioni d’Italia, e la sistemazione logistica nelle strutture ricettive della perla dell’Adriatico. In serata nel parco sul lungomare l’evento di apertura con ragazzine e istruttrici scatenate al ritmo della musica disco proposta dal deejay  e speaker della manifestazione Alessandro Patente. Dalle 8 e 15 di sabato, invece, nello splendido impianto dell’RDS Stadium il via alle gare.

Ma prima non poteva mancare la foto di gruppo di tutto il team dell’organizzazione del Campionato. Da sinistra verso destra: Antonio Di Martino, presentatore della manifestazione, Francesco Luciano, segretario organizzativo, Antonino De Sio, special crew, Alex Patente, dj e speaker delle gare, Antonio Adinolfi, presidente del C.R.S. Libertas della Campania, Antonio Luciano, segretario di giuria, Carmine Adinolfi, capo del comitato organizzatore del Campionato, e in primo piano la giuria guidata dalla presidente Francesca Petrone (a sx) e composta da  Francesca Salsano, Simona De Biase e Maristella Bini.

Nella prima giornata a far visita alle atlete e all’organizzazione il presidente nazionale Libertas, prof. Luigi Musacchia, che ha, con un pizzico di orgoglio, sottolineato la grande crescita all’interno del mondo Libertas della Ginnastica Ritmica, grazie all’impegno degli organizzatori e delle referenti nazionali di disciplina Teresa De Martino e Sonia Panza.

Nella seconda giornata di gare, invece, graditissimo ospite il plurimedagliato campione olimpionico e mondiale di Scherma Michele Maffei, attuale responsabile alla Programmazione dell’attività motoria-sportiva  della Libertas, mentre a deliziare con esibizioni strappa applausi  quali special guest dell’evento riminese le ginnaste Veronica Bertolini, ex individualista della Nazionale italiana, Valeria Pysmenna e Diletta Spinosa. Alla riuscita della manifestazione hanno contribuito l’Amministrazione comunale riminese che ha concesso il patrocinio morale all’evento, l’Asd Ginnastica Riccione, la Croce Adriatica per l’assistenza di Primo Soccorso e la Montecolino Floor Gym, sponsor tecnico del Campionato, avendo messo a disposizione la pedana di gara e le due di allenamento. Carmine Adinolfi, visibilmente commosso all’inno nazionale che ha aperto le fasi delle sempre ricche premiazioni, ha esternato particolare soddisfazione per i livelli raggiunti dal Campionato, per i numeri messi in campo e per la qualità degli stessi nel panorama dello Sport di base nel quale si muove la Libertas e ha salutato tutti i partecipanti dando appuntamento all’anno prossimo per una sempre più grande manifestazione.



Lascia un commento